Troppo tempo libero. Troppo.

Che quest’anno si celebra Guccini e qualcuno, su Friendfeed, ha ben pensato di stroncarne l’autorialità, affermando che le sue canzoni erano troppo lunghe.
I gucciniani l’hanno presa un po’ così e poi il thread è diventato un lunghissimo elenco di canzoni riassunte in una frase, partendo da Guccini e arrivando ovunque.
Io, qui sotto, metto le mie (e tra parentesi il titolo della canzone a cui ci si riferische, che su FF mica l’abbiamo fatto). Ma il thread è praticamente infinito, ci sono alcuni doppioni, ma è veramente divertente.

In via del Campo c’è un sacco di gente e della merda. (Fabrizio De Andrè – Via del Campo)

Fiorellino, dormi e non rompere i coglioni. (Francesco De Gregori – Buonanotte Fiorellino)

Ascoltiamo Radio GaGa e ci manca tanto. (Queen – Radio GaGa)
Vaffanculo. (questa era semplice, in effetti) (Marco Masini – Vaffanculo)

All’hotel Supramonte si sta di merda. (Fabrizio De Andrè – Hotel Supramonte)

C’ho il naso grosso, lei non me la da e per rifarmi vi rompo il culo. (Francesco Guccini – Cyrano)

Juliet, sarai mica un po’ zoccola? Romeo. (Dire Straits – Romeo & Juliet)

Sono stato a una fiera e c’era gente che scopava.  (Francesco Guccini – Alla fiera di San Lazzaro)

Mi hai lasciato e ora ti faccio il culo pubblicamente, stracciona. (Francesco Guccini – Quattro stracci)

Salutare, nuotare e un sacco di roba stupida. (Claudio Cecchetto – Giocajouer)

Tu credi nell’Isola che non c’è, ma i cretini sono gli altri. (Edoardo Bennato – L’isola che non c’è)

Mi tiro una sega e la maschero da carezza. (Adriano Celentano – Una carezza in un pugno)

…e no, non è cioccolata, questa roba dolce e un po’ salata. (Pupo – Gelato al cioccolato)

Marinella è morta affogata e a lui dispiace tanto. (Fabrizio De Andrè – La canzone di Marinella)

No, io ti amo ancora, ma c’è uno in vestaglia, qui. (Lucio Battisti – Fiori rosa, fiori di pesco)

Michelle, pourquoi tu ne veus pas me la donner? (The Beatles – Michelle)

Sono il pianista e ora racconto i cazzi vostri a chi mi ascolta. (Billy Joel – Piano Man)

Ho una donna in città che fa tutto quello che le chiedo. Sarò mica un pappone cieco? (Ray Charles – I’ve got a woman)

“Scusa” è difficile da dire, ma Cristo se rompi il cazzo. (Elton John – Sorry seems to be the hardest word)

C’è vita su Marte? Che sono così strafatto che vedo roba assurda. (David Bowie – Life on Mars?)

C’è questa casa a New Orleans che porta una sfiga pazzesca. (The Animals – House of the Rising Sun)

Mi hai lasciato e ora ‘sto in questo hotel con un nome che fa pendant. (Elvis Presley – Heartbreak hotel)

Sono così fatto che mi vedo tipo meteora, però mi sto divertendo un casino. (Queen – Don’t stop me now)

Bella stronza. No, sul serio. (Marco Masini – Bella stronza)

Ho questa strana tendenza a colorare le cose di nero. (The Rolling Stones – Paint it black)

Io e miei amici alcolizzati siamo sbronzi e il testo lo dimostra chiaramente. (The Dresden Dolls – My alcoholics friends)

Oh, massa di stronzi, le cose stanno cambiando. (Bob Dylan – The things they are a-changing)

Invecchio, guardo i bimbi e piango. (The Rolling Stones – As tears goes by)

Tendenzialmente sono un mezzo teppista, ma mi definisco “ragazzo di strada”. (I Corvi – Ragazzo di strada)

Angie, non so come farti capire che dovresti levarti dalle palle. (The Rolling Stones – Angie)

Chiamami. (Blondie – Call me)

La moglie del pescatore è troia. Parecchio troia. Ma si ravvede. (Pierangelo Bertoli – Pescatore)

Parlare meno e scopare di più. (Elvis Presley – A little less conversation)

Sei un mito perché me la dai. (883 – Sei un mito)

O mi dai l’anello di fidanzamento o non rompi il cazzo. (Beyonce – All you single ladies)

Dietro l’arcobaleno c’è un fottio di roba, vè. (Judy Garland – Over the rainbow)

Certo che Bartali, eh? E tu che rompi le palle con il cinema. (Paolo Conte – Bartali)

Ma perché c’ho quella faccia lì? Per Genova? (Paolo Conte – Genova per noi)

Guarda, non si capisce di cosa parlo, ma fidati che c’era l’ombra della luna… (Mike Oldfield – Moonlight Shadow)

Ho visto un po’ di gente e piangeva e io me la rido che così li aiuto. (Enzo Jannacci – Ho visto un Re)

Dai, infilati l’accappatoio e andiamocene insieme. (Paolo Conte – Via con me)

L’Armando era un bello stronzo. Non me ne vorrete mica, vero? (Enzo Jannacci – L’Armando)

Tengo una minchia tanta. (Frank Zappa – Tengo una minchia tanta)

Balliamo ‘sto cazzo di lento e sta zitto, per Dio! (Rita Pavone – Il ballo del mattone)

Ci sono queste belle partite di calcio serali. Però abbiamo perso. (Edoardo Bennato e Gianna Nannini – Notti magiche)

Non è tempo per noi. Cazzo. (Ligabue – Non è tempo per noi)

Puoi essere tutto quello che vuoi, ma in fretta, prima che l’AIDS ti stronchi. (Queen – Innuendo)

Cinquecento stronzate e ora te le canto tutte. (Eugenio Finardi – Cinquecento sogni)

La nostra ultima estate insieme, fondamentalmente, ci facevamo le canne. (Abba – Our last summer)

Sei una arrizzacazzi, ma ti definisco reginetta danzante. (Abba – Dancing Queen)

Cazzo, non ho cambiato la serratura. (Gloria Gaynor – I will survive)

Ho degli stivali fatti per camminare. No, non ho altro da dire, a tal proposito. (Nancy Sinatra – These boots are made for walking)

OK, ho ammazzato lo stronzo sceriffo razzista. Ma il vice? (Bob Marley – I shoot the sheriff)

Twista e urla. Su. Fatto? (The Beatles – Twist and shout)

Se Dio fosse uno di noi non lo cagheresti, esattamente come ora. (Joan Osbourne – One of us)

E’ la mia fottuta festa e lui si mette con un’altra. Potrò piangere, no? (Lesley Gore – It’s my party)

Mmmh mmmmh mmmmh mmmh. (Crash Test Dummies – Mmh mmh mmh mmh)

Sto Mack maneggia la lama mica male. (Frank Sinatra – Mack the knife)

Vi racconto un sacco di robe sfigatissime cercando di vederci l’ironia, dietro. (Alanis Morisette – Ironic)

Quelli fanno Kung Fu e noi ci si balla su. (Carl Douglas – Kung Fu Fighting)

Il jazz piace agli uomini e alle donne no. (Paolo Conte – Sotto le stelle del jazz)

Non piangere donna. No no no non piangere. No, donna, non piangere. (Bob Marley – No woman, no cry)

E’ la notte prima degli esami, com’è che c’abbiamo tutto ‘sto tempo da perdere? (Antonello Venditti – Notte prima degli esami)

La pulce d’acqua te l’ha messa in culo, fondamentalmente. (Angelo Branduardi – La pulce d’acqua)

Non importa quante mazzate tiriamo a Charlie: non saranno mai abbastanza. (Baustelle – Charlie fa surf)

La felicità è una pistola, come ben sa la Madre Superiore. (The Beatles – Happiness is a warm gun)

A te piace fingerti americano e noi ti perculiamo, per questo. (Renato Carosone – Tu vuò fa’ l’americano)

Mi ingrifo e sento come una lama che mi attraversa i ventricoli. (Little Tony – La spada nel cuore)

Sono tutto barzotto e in virtù di ciò benedico la pioggia negra. (Toto – Africa)

Ora vieni qui e trombiamo, ma poi non dimenticarti di me. Non non non dimenticarti di me. (Simple Minds – Don’t you forget about me)

Dai piccola, accendi il mio fuoco. Sì, certo che sto parlando di pompini. (The Doors – Light my fire)

Infine il mio amore è giunto. Il mio cuore è incartato nei trifogli. Finalmente si tromba. (Etta James – At last)

Sì, OK, spingerglielo dentro, ma prova a metterci un po’ di tenerezza, suvvia. (Otis Redding – Try a little tenderness)

Cara Valentina, sei una zoccola. Zoccola. Zoccola. Zoccola. (Max Gazzè – Cara Valentina)

Sono duro da maneggiare. Non so se hai intuito il doppio senso. (Otis Redding – Hard to handle)

Bella signora, vorrei saperne di più di te, ma solo se questo porta almeno a una pompa. (Gianni Morandi – Bella signora)

Voglio tenere la tua mano. Ma chiaramente miro a spingermi almeno alle tette. (The Beatles – I wanna hold your hand)

Annunci

Tag: , , ,

6 Risposte to “Troppo tempo libero. Troppo.”

  1. chiara Says:

    FA-VO-LO-SO!!!
    :DDDDDDDDDDDDDD

    (c’è che Bignami ti fa le pippe a te!)

  2. chiara Says:

    niente ogni poco torno a rileggerle perché son troppo belle!
    😀 😀 😀 😀 😀 😀

  3. Raflesia Says:

    “Guccini” e “divertente” sono due parole che non possono stare nella stessa frase.

  4. chiara Says:

    caspita! ho appena realizzato che non sono in grado di fare un elenco simile:
    presto attenzione quasi esclusivamente alla musica,
    il testo il più delle volte l’imparo a pappagallo solo per poter cantare la canzone…
    rarissimamente ho idea di che cosa si parli O_o”

  5. thecapricorntm Says:

    Lista minima

    A scanso di equivoci, sto parlando della mia cagnetta (Cora – La Pina)

    Dimmi che hai una matita in tasca, TI PREGO! (Dude looks like a Lady – Aerosmith)

    Cioe’, la mia citta’ e’ troppo figa, cioe’ (Marie Warnant – Bruxelles)

    Mi sto, con tutto il dovuto rispetto, azzerbinando (Quelqun m’a dit – Carla Bruni)

    E’sabato sera e ho voglia di cazzo (Hot stuff – Donna Summer)

    Io speriamo che me lo chiavo (It’s raining men – Weather Girls)

    Puoi venire a sederti sulla mia fava? Io ho troppe cose da fare (The Jocker – Steve Miller band)

    Sei una figa da urlo, ma non ho voglia di fare un cacchio stasera (I won’t dance – Frank Sinatra)

    Lo so che mi ami, ma io sono una rompiballe (Bitch – Meredith Brooks)

    Riusciro’ a fare esplodere l’etilometro fosse l’ultima cosa che faccio (Thumbtumping – Chumbawamba)

    Sono insonne e affamata (Gimme gimme gimme – Abba)

    I’m a barbie girl (Barbie girl – Aqua)

    Finalmente si tromba! (Il cielo su Torino – Subsonica)

    Frequento gente di merda (Quelli che benpensano – Frankie Hi NRG)

    Credi che se supplico ancora un po’ potresti prendere in considerazione l’idea di darmela? (Iris – Goo Goo Dolls)

    Trombiamo!(Jamming – Bob Marley)

    E’ un rompicoglioni a cui do inutili consigli per sfizio (Nowhere man – Beatles)

    Tu mi ami, ma io tanto muoio. Tie’ (You love me to death – Hooverphonic)

  6. therealzen Says:

    Massimo rispetto per la parafrasi di “Quelli che benpensano”. 😀

I commenti sono chiusi.


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: