Lettera aperta

Caro Signore del Suv,

(da adesso in poi: SS) non so se ti ricordi di me. Sono quel tizio che, stamani, stava per parcheggiare nel posto auto appena lasciato libero da una cara signora, prima che tu piombassi con il tuo catafalco a due piani, fregandogli il posto auto. Quello che ha dato un colpo di clacson e allargato le braccia, al quale hai risposto affacciandoti al finestrino e apostrofandolo con termini tipo “stronzo” e domande tipo “cosa cazzo vuoi?”. Quello che si è limitato a farti notare che era in fila per quel posto prima del tuo arrivo, supportato dalla signora di cui sopra, che è tornata indietro per dare man forte. Quello che hai mandato a fare in culo, dandogli del figlio di troia, mentre masticavi bile e lasciavi libero il parcheggio, sfrecciando via a velocità di norma proibite, in città.
Ecco, vorrei dirti che sebbene il nostro primo incontro non sia nato sotto i migliori auspici, io non te ne voglio. Non te ne voglio per avere cercato di fregarmi il parcheggio o per avere reagito con ignoranza e maleducazione, cercando di intimidirmi dall’alto del tuo sedile in pelle. Non te ne voglio neanche per avere attribuito a mia madre un mestiere che non le compete.
E credo di avertelo dimostrato quando, dopo essere schizzato via, con “vaffanculo” ancora sospeso nell’aria, in una improvida accelerazione dai zero ai 140 in meno di sei secondi, hai bruciato lo STOP e ti sei andato a spalmare su una BMW che veniva dalla traversa e che aveva la precedenza. Io, in quella occasione, non sono sceso a riderti in faccia, né ho fatto una foto con il cellulare. Però ho sorriso. Ma con affetto, caro SS. Affetto che è diventato smisurato, quando ti ho visto scendere, disperato, mentre avevi le mani tra i capelli e per la rabbia hai tirato un pugno sul cofano demolito della tua macchina.
Ti auguro una buona giornata.

Annunci

12 Risposte to “Lettera aperta”

  1. chiara Says:

    cosa? ma è successo davvero?
    il “lieto fine” che sogno ogni volta che incrocio un SUV e tu non l’hai fotografato?

    merda.

  2. therealzen Says:

    E’ successo davvero. Penso che mi masturberò ripensando alla scena.

  3. thecapricorntm Says:

    E non hai fatto una foto?!

    Ma bisognava organizzare una OLA di sei chilometri !

  4. Garion Says:

    Come insegna il sommo poeta: http://www.youtube.com/watch?v=4WKxra6SJBA

  5. Erebel Says:

    Io fossi in voi non lo farei mai incazzare lo Zen 😐

  6. emilz Says:

    Bwahaahahaha. Ben gli sta. ^_^

  7. Saigo Says:

    Mi dispiace per il proprietario della BMW, ma per te deve essere stata una scena celestiale!

  8. bravoleader Says:

    ma allora succedono quelle cose del tipo “potessi fa er botto appena riparti”…

    F

  9. Diego Il Tusken Says:

    O_O Non credo ad una sola parola di quello che hai scritto…ma se per caso fosse successo davvero, alla prossima YavinCon farò il tuo Cosplay! Sei un eroe, per caso, ma sei un eroe!

  10. Dama Arwen Says:

    Miiiiiiiii!!!
    Da filmare!!!
    Stento a crederci, ma STICAZZZI!!!

  11. stacciaburatta Says:

    Ogni tanto Dio da un segno della sua esistenza 🙂

  12. Quizzlo Says:

    Incredibile 🙂 allora è vero che di tanto in tanto si avverano certi desideri 😀

I commenti sono chiusi.


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: