After Zen /6

(continua /5)

– Allora, perché sorridi?
Gesù non si scompone.
– Perché sono la rappresentazione stessa dell’amore universale.
– OK. E perché sorridi?
– E per quale altro motivo dovrei sorridere, a parte il fatto che il mio amore è sconfinato e puro?
– Non lo so. Perché ti serve un favore, forse?
Smette di sorridere di colpo e scrolla le spalle.
– Sì, in effetti, ora che mi ci fai pensare.
Mi prende per un braccio e mi mostra ciò che ci circonda con un ampio gesto della mano.
Cioè niente.
– Come ben sai tutto questo è nuovo.
– Già.
– E ci vorrà un pò per arredarlo a dovere.
– Cioè, spiegami: tuo padre ci ha messo sei giorni a creare la Terra e ci vuole un pò per arredare tutto questo?
– Intanto ci ha messo sei giorni a creare quasi tutto, altre cose si sono aggiunte dopo.
– Dopo?
– Sì, cose piccole. Tipo i fumetti. E le fragole.
– Perché le fragole dopo? Perché non subito?
– Non ne aveva avuto voglia, sul momento. Poi, di colpo, mentre si riposava, la domenica, ha avuto questo voglino e solo che non sapeva di cosa. Quindi il lunedi… – fa un gesto vago con la mano.
– Eh già.
– Cosa?
– Cioè…è un pò un utilizzo di cose pubbliche per fini privati, no?
– Ma lui è il Creatore.
– Quindi se domani decidesse che vuole creare…che so…un nuovo tipo di noce, potrebbe farlo?
– Dove sarebbe il problema?
– Che ci siamo noi, ora, sulla Terra, no? Non sarebbe carino e corretto chiederci il permesso?
Gesù mi guarda in silenzio, come se stesse soppesando la questione attentamente. Ho quasi il dubbio che in realtà stia pensando al modo di mandarmi a quel paese senza essere scurrile.
– E’ più difficile di quanto si pensi – dice.
Ecco.
– Comunque, dicevo – riprende lui, – che ci vorrà un pò di tempo perché ora ci sono cose che prima non c’erano e quindi c’è più lavoro.
– Tipo le fragole? – chiedo, perplesso.
– No. Ma Internet, per esempio. E le pay tv.  E gli idraulici.
– Gli idraulici?
– Non crederai che ci fossero degli idraulici, nel giardino dell’Eden, n0?
– No, in effetti ammetto di non averci mai pensato tanto.
– E quindi sono creazione successiva a quella di mio padre, giusto?
– Giusto.
– Ora, avremo pur bisogno di un idraulico qui sopra, no?
– Ma per cosa, per D…per lui, ecco…
Gesù sospira e si passa una mano sugli occhi, stanco.
– Senti, facciamo finta che io ti abbia spiegato per cosa, va bene? Ma, in ultima analisi, fidati: c’è un motivo per cui abbiamo bisogno degli idraulici.
– E va bene. Fingiamo che ci possa essere un motivo logico e credibile.
– Perfetto. Ora, il problema è trovarlo, un idraulico.
– Gesù…
– Cosa?
– No, aspetta, fammi finire.
– Ah scusa.
– Gesù, dicevo, se siete complicati. Mi stai dicendo che dovete prendere appuntamento per un maledetto idraulico?
– Perché, tu ne hai uno che ti dorme sul pianerottolo di casa?
– No, ma è il Paradiso, santo cielo! Non potete evocarlo come avete evocato me o quel cavolo che è successo?
– No.
– E quindi?
– E quindi tutti quelli che abbiamo chiamato ci danno appuntamento tra almeno un mese e mezzo.
– E non potete accopparne uno sulla Terra e prelevarlo per farlo venire qui?
– No, certo che no!
– Perché?
– Perché gli idraulici vanno tutti all’Inferno.
– All’Inferno?
– No, dico: hai mai visto i prezzi?
– Va bene. Mi arrendo. Gli idraulici non sono in Paradiso.
– Sei tu che hai cominciato con le domande.
– Bene. Ma non hai ancora risposto alla mia prima domanda.
– Quale?
– Perché sorridevi?
Gesù sorride nuovamente.
– E basta – imploro.
– Sì, va bene – ritorna serio. – Mi dovresti fare un favore.
– Del tipo?
– Dovresti trovarmi un idraulico.

(continua))

Annunci

Tag: , ,

4 Risposte to “After Zen /6”

  1. Tie Pilot Says:

    Questo mi ricorda i tuoi post su quando rifacevi le mattonelle del bagno a Pisa,e c’era un campo minato di tubi e merdame vario sul pavimento.Che poi sarebbe anche un po’ ora di regalarci qualche altra perla della tua vita privata particolarmente grottesca (ricordo ancora con delizia Ciro l’orso,i condomini che frantumano tergicristalli a colpi di mazza da baseball e amenità varie).Narraci,narraci!

  2. capricorn Says:

    Confermo il problema del bagno, testimone oculare -_-”

    In realtà TUTTI gli artigiani vanno all’inferno, TUTTI… Escluso Najib che deve ancora rifarmi le tubature e Mastro Abdel che mi deve riparare una scarpa.

    Lo so, sono troppo buono, ma dovreste vedere come affila i coltelli quell’omo…

  3. Tomo Says:

    Pap: Ciro! Ciro!

  4. chiara Says:

    nessuno mi rammenti l’idruaulico che mandai all’enrica… poera figliola…

    -_-“

I commenti sono chiusi.


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: