Cosmos rocks? Really?

Insomma, che io ho preso tempo e ho cercato di fare finta di niente, di ripetere continuamente l’ascolto, che poi alla fine, si sa, uno dice “Bè…dai…al primo ascolto mi pareva peggio…” e invece poi al secondo, terzo, quarto E’ peggio e quindi decide che non può fare finta di niente ed è giusto fare outing.
L’apertura del pezzo titolare, Cosmos rockin’, è puro Queen. Purissimo. Il riff di chitarra di Brian May ti spedisce a velocità ipersonica a Keep yourself alive, con echi di Brighton Rock. Roba che ti viene duro perché ti senti come la prima volta che hai messo su Sheer heart attack nel tuo lettore CD.
Poi però passa. E c’è solo da dire che The Cosmos Rocks è un album francamente imbarazzante. “Insegnami come amare e come dare” implorano in Through the night. E tu lì che ti martelli le balle con l’IPod perché con Freddie, che pure era paraculo e tendente al barocco e allo scontato spesso e volentieri – coraggio, lo sapete che It’s a hard life la adoro, ma è comunque ‘na robina che cantata da un Paolo Vallesi qualsiasi vi farebbe vomitare, – una roba del genere non sarebbe mai passata.
Intendiamoci: a livello tecnico niente da dire. Paul Rodger ha una bella voce e Brian alla chitarra è sempre Brian. Ma i testi sembrano rimasti fermi a 20 anni  fa e invece il tempo è passato. I concetti magari non cambiano, ma il modo di esprimere deve evolversi.

Annunci

3 Risposte to “Cosmos rocks? Really?”

  1. Arcadia Says:

    Io il nuovo dei Queen mi sono rifiutato di ascoltarlo. Amo troppo Freddie.

  2. capricorn Says:

    Immagino sia il momento giusto per ricordarti l’opinione di Brian May che hai piu’ e piu’ volte eviscerato in pubblico, vero? 😉

  3. Egalmon Says:

    @capricorn:Brian May disse che Freddie è era insostituibile,niente album in studio a nome Queen, ecc. ecc….Cosmos Rocks non lo comprerò mai, i Queen DEVONO avere Freddie,punto.il resto è aria fritta.

I commenti sono chiusi.


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: