E se prima eravamo in due a ballare l’alli galli…

Succede che il PD dichiari come al Circo Massimo c’erano due milioni e mezzo di persone, a partecipare alla manifestazione indetta per il 25 Ottobre.
Basta controllare un pò in giro e si scopre che, al Circo Massimo, spingendo, contando scalinate e stradine d’accesso si arriva al milione di posti, se va bene.

Ma il vero problema non è neanche questo.
E’ normale e usuale che chi organizza una manifestazione debba sparare in alto, mentre la questura dice che ci sono solo centomila persone presenti – ma solo se manifesta la sinistra, quando manifesta Berlusconi nessuno lo contraddice mai – e alla fine la verità, probabilmente sta da qualche parte, lì nel mezzo.
No, il problema è che non puoi decidere il successo di una manifestazione semplicemente dal numero di persone che ci hanno partecipato. Sicuramente fossero stati quattro gatti il messaggio sarebbe stato meno potente, ma il punto sta sempre lì, nel messaggio.
Non c’è mica bisogno di una manifestazione per capire che una parte del paese non ama Berlusconi. Giuro che ve ne posso indicare almeno cinque, nel giro di tre minuti, se volete. Si sa che il mondo non è pieno di persone che la pensano tutte allo stesso modo, figuriamoci.
Ma nel momento in cui pretendi che avere un milione o due o venti sia sufficiente per farti stare dalla parte del giusto, sbagli. Perché le stesse cifre le dichiarava la tua controparte, quando eri tu la maggioranza – mi dicono che sia successo anche a sinistra, un tempo – e dubito che questo lo rendesse il buono, nella tua visione delle cose.
Piuttosto, la presenza di tante persone, mettiamo anche due milioni via, avrebbe dovuto spingere chi ha organizzato la manifestazione a rimboccarsi le maniche e darsi da fare.
Perché, la verità è che l’ottimo lavoro del PD, si è spento dopo poco tempo. La spinta ottenuta da un’idea obiettivamente nuova e ben augurante, nel panorama politico italiano, ha perso il suo effetto, quando chi l’ha creata si è adagiato sopra essa.
Dopo la dolorosa sconfitta e la confusione che ne è seguita, il PD ha arrancato su sé stesso. Ascoltando e dando voce a tanti personaggi che si sarebbero dovuti perdere per strada, nel momento in cui si era partiti dal concetto di rinnovamento. Il partito si è arginato su mancate decisioni, su una netta difficoltà nel riuscire a esprimere concetti importanti e a fare sentire la propria voce quando c’era bisogno. Per poi finire a farsi menare per il naso da Di Pietro, a discutere fino alla nausea per il presidente della commissione Rai, che è diventata l’unica battaglia dove il PD ha realmente puntato i piedi, lasciando perplesso più d’uno.
Una manifestazione è un evento mediatico, che ormai poco ha a che fare con il motivo per cui si manifesta. L’unica cosa che si può sperare è che una volta che si è raccolto un discreto consenso, chi di dovere lo prenda come segnale per rimettersi al lavoro e riprendere da dove si era interrotto, quel giorno delle elezioni. Finora non è stato così, è tempo di cominciare.

Annunci

3 Risposte to “E se prima eravamo in due a ballare l’alli galli…”

  1. Egalmon Says:

    si però, se conti le case intorno al circo…

  2. Tie Pilot Says:

    Oddiodaromano ti dico che non ci credo neanche se lo vedo che ci entrano 1 milione dipersone al circo massimo…sopratutto in virtu’ del fatto che 1)a piazza san pietro,stipate,ce ne entano secondo calcoli fatti dal Vaticano,al massimo 200 000, e 2)allo scudetto della Roma,che c’erano circa 250 000,non si riusciva neanche a entrare al circo massimo,mentre il 25 alla manifestazione ci si girava in bicicletta.E cmq Di Pietro al momento rappresenta un’opposizione decisamente piu’ valida al PDL.A proposito,hai firmato il referendum contro il lodo alfano?

  3. capricorn Says:

    Precisazione: I due milioni e mezzo sono stati calcolati ALLA MANIFESTAZIONE, non al Circo Massimo.

    In pratica il calcolo è stato fatto sulle strade strapiene tutto intorno al circo fino a quasi due chilometri da li.

    Questo dettaglio spiegato, concordo con tutto quello che hai detto.

I commenti sono chiusi.


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: