Rigore

Salta fuori che ‘sti stronzi che hanno preso possesso di un treno per andare a vedere la partita non solo sono ultras, ma sono anche manovalanza della camorra.
Cioè, aspettate che lo riscrivo, eh? Sono la manovalanza della camorra.
Ora.
Io non escludo che qualcuno di quei cialtroni lì, quando non è allo stadio o al suo club, possa essere pure uno scagnozzo. Ognuno passa il proprio tempo come preferisce, figuriamoci.
Ma dico io, vogliamo forse far passare che un camorrista ha alzato la cornetta e abbia detto ai suoi uomini di tirare su una masnada di scagnozzi per andare a prendere d’assalto un treno? Spero di no. Il discorso era, sicuramente, generico.
E allora era fuori contesto.
Perché il fatto che quelli siano mafiosi o meno poco conta, in questo momento. E’ successo quello che succede da anni in Italia: abbiamo dato il calcio in mano a club e ai loro tirapiedi, incarnati in una massa di bisonti dall’ego smisurato e dal concetto di “tifo” deviato. E ormai è troppo tardi per fare qualsiasi cosa. Troppo tardi. Perché hanno incancrenito prima il tifo, poi sono arrivati a quei gentiluomini dei presidenti delle società. Perché se si vuole parlare di crimine organizzato, di organizzazione mafiosa si può fare e senza scomodare quella vera: questi sono identici. Solo che non è che cerchino soldi. Vogliono solo il posto in curva, lo striscione più bello, la coreografia migliore, la possibilità di rompere le teste dei tifosi avversari, dei poliziotti e di chiunque passi di là.
E’ troppo tardi per fare qualsiasi cosa. Mettiamoci pure una pietra sopra.

Annunci

5 Risposte to “Rigore”

  1. Kabuki Says:

    Equipaggiamo la polizia antiultrà con lanciafiamme.
    E poi addebitiamo il gas utilizzato alle famiglie.

    Si, sto diventando di destra…

  2. Tie Pilot Says:

    Io sono arrivato al punto di pensare che si potrebbero fare tranquillamente due treni di ultra’ di opposte fazioni,portarli sull’Aspromonte e farli combattere a morte per la sopravvivenza delle due fazioni.I sopravvissuti,poi,arrestati per disturbo della quiete pubblica.E ci si dovrebbero organizzare scommesse sopra come per i combattimenti tra galli.Sto diventando favorevole a una “soluzione definitiva” per larga parte degli italiani.

  3. Raflesia Says:

    Non è violenza gratuita eseguita da scalmanati. Nelle tifoserie organizzate più grosse ci sono sul serio infiltrazioni della malavita organizzata o estremisti di gruppi politicizzati non “legali”, sia di destra che di sinistra. E spesso questa gentaglia viene utilizzata proprio come manovalanza, per operazioni di destabilizzazione (discariche a Napoli, manifestazioni politiche, etc.). In pratica, la curva ultras degli stadi delle grandi città viene utilizzata come “riserva”. NOn tutti gli ultras ne fanno parte, ovviamente, ma sappiamo che quando c’è da caricare la polizia o da fare del casino il branco segue i capi della tifoseria. Sull’utilizzo dei lanciafiamme sono ovviamente e assolutamente a favore, ma non pensiate che il fenomeno sia risolvibile a smanganellate nei denti. C’è ben di più da fare per debellare il “problema ultras”.

  4. sciencerepublic Says:

    Io sostituirei le partite di calcio con scontri fra tifoserie.
    E l’Imperatore che decide chi vive o muore.
    Ma solo se accettiamo che Dennis Hopper sia il nostro Imperatore. O lui, o Lino Banfi.
    Oppure chiamiamo i tipi del CERN e gli chiediamo se gentilmente possono accelerare questi stronzi di tifosi, invece di innocui elementi.

  5. SallyBrown Says:

    a me il calcio piaceva di più una volta, quando “mai dire gol” durava solo mezz’ora di gialappa’s che prendeva in giro trapattoni e la pantegana bionda. ma se invece delle partite ci vedessimo le repliche? con commento gialappa’s of course.

I commenti sono chiusi.


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: