Politically correct

Caro elettore del centro destra; caro elettore dell’Udeur;

mi aspetto che la risposta a questa mia sia “altrettanto” o “a te e a chi non te lo dice”, giustamente.
Ma, comunque, da parte mia, con tutto il cuore e in maniera estremamente sentita: vaffanculo.

Annunci

21 Risposte to “Politically correct”

  1. Raflesia Says:

    A te e a chi non te lo dice 😀

  2. Erebel Says:

    Ma perché secondo te la situazione è stata causata dal centro destra…!? O_o

  3. Federico Says:

    Che dire?

    Vive la République.

    Sigh.

  4. therealzen Says:

    @Erebel: no, certo. Ma non è che il centro destra abbia aiutato, no? Quindi: vaffanculo.

  5. Erebel Says:

    Stai a rosica’! 😀

    Comunque c’è poco da ridere, da entrambe le parti… a meno che non si candidi un premier quarantenne e si faccia un po’ di pensionamento anticipato in Parlamento. Sigh.

  6. Eowyn Says:

    Vabbè, io non ci tengo particolarmente, ma visto che lo chiedi tu…
    altrettanto! :DDDDD

  7. Tomo Says:

    Non guardare me. Io ho votato per le mucche, perchè il latte torni in bottiglie di vetro. Ecco.

  8. Kabuki Says:

    E giusto perchè in politica (italiana) uno deve dire per forza qualcosa che dia contro l’altro, io aborro questo voto…
    Si incrementerebbe lo spreco del vetro, una raccolta differenziata che non reggerebbe, non ci sarebbero più le mezze stagioni e… uh… W la fi*a!

  9. egalmon Says:

    Mastella è sempre stato un elemento destabilizzante anche peggio di Rifondazione (che almeno ha ragioni politiche). Questo minchione ha ben deciso di farci tornare nelle amorevoli mani di Berlusconi perchè hanno indagato sulla sig.ra Lonardo.
    Un nostro comune amico aggiunge: “uno vorrebbe avere un ministro della giustizia e si ritrova un ministro putt***a!”
    Che il centrodestra abbia dato una mano alla caduta di Prodi è palese.

  10. Ripley Says:

    Muahahahahahahahah!
    A te e a chi non te lo dice 😀

  11. Erebel Says:

    scusa egalmon, ma una governo, per definirsi tale, non dovrebbe contare sull’opposizione per reggersi, eh?

  12. Federico Says:

    Beh, certo, ma allora neanche l’opposizione dovrebbe tentare di comprare i senatori della maggioranza con il commercio di raccomandazioni a rai-fiction per far cadere il governo…

  13. egalmon Says:

    @Erebel: in teoria si, ma in questo caso l’unica cosa che voleva la destra era che il governo cadesse e ciò che dice Federico ne è una prova. Le leggi elettorali della maggior parte dei paesi democratici prevedono risultati alle politiche del 50 e 50, quindi sono fatte per poter governare in condizioni simili. La destra ha fatto il porcellum perchè sapeva che avrebbe perso e voleva sobbarcare più difficoltà possibili alla sinistra (che già ne ha di sue…).

  14. Kabuki Says:

    Morale: mi importa ‘na se*a del bene del paese.
    Basta che cade il governo e c’è chi è felice.
    Punto.

  15. Raflesia Says:

    Già, ma solo se parti dal presupposto che questo governo avrebbe fatto il bene del paese. Il punto è che questa è una tua opinione, e opinione del caro elettore di sinistra, in generale.
    Dal momento che il caro elettore che non vota a sinistra pensa che questo governo sia stato una delle più grandi disgrazie che si siano mai viste dopo la peste bubbonica, direi che ha tutto il diritto di essere felice.
    Personalmente sarei stata più felice se oltre al governo fossero crollate anche le volte della Camera e del Senato, e i cari parlamentari sepolti tutti sotto tonnellate di macerie.

  16. Erebel Says:

    Il bene del Paese?!? Guarda, questa è una posizione che nemmeno gli elettori di sinistra condividono, vedi le continue contestazioni al governo da loro eletto 😀 Per favore, siamo realisti.
    E poi che i corruttori ci siano solo da una parte politica, è pura ingenuità (o mala fede).

  17. Federico Says:

    Mi sembra che qui sfugga un punto fondamentale… un punto è l’operato del governo, un punto è la correttezza istituzionale. Sul fatto che un governo abbia fatto il bene del paese, ovviamente ci può essere e c’è divergenza di opinioni, normalissimo.
    Altra cosa è un tentativo di sfacciata corruzione, o una legge elettorale consapevolmente dannosa. Su questo, IMHO, lo spazio legittimo per la “divergenza di opinioni” si riduce drammaticamente. Certo, poi è naturale dire “guarda che lo fanno tutti”, ma intanto quello hanno beccato, quelli hanno fatto la legge, e il “lo fanno tutti” non mi sembra una legittimazione sufficiente.

    ps: mi considero una persona realista e, come tanti altri elettori del centrosinistra, penso che questo governo, pur tra mille errori e difficoltà abbia fatto il bene del Paese. Per questo mi accingo a rivotarlo. ^^

  18. Erebel Says:

    La legge elettorale è stata votata trasversalmente, e se questo (ex) governo l’avesse davvero ritenuta così dannosa, poteva cambiarla finché era in carica. 😉

  19. Federico Says:

    Beh, a dire la verità la legge elettorale non è stata votata trasversalmente, ma solo dal centrodestra che all’epoca era maggioranza.
    Qesta legge poi è stata ritenuta dannosa dal centrosinistra sin dal primo momento, se non sbaglio. Il fatto che non sia stata cambiata quando era al governo non è dovuto alla mancata volontà di cambiarla (volontà dichiarata in campagna elettorale), quanto al mancato accordo tra maggioranza e opposizione, nonchè all’interno delle coalizioni stesse, su una legge elettorale nuova. Non entro in particolari perchè non mi sembra questo il luogo per fare comizi. 🙂

  20. Rudy Says:

    io mi vedo costretto a quotare in pieno Zen… nulla di più e nulla di meno.

  21. chiara Says:

    scusa, ma noi icché ci s’entra?

    che poi parli te che magari sei pure andato a votarli alle primarie.
    vergognati e ascolta travaglio, che è meglio! 😀

I commenti sono chiusi.


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: