Nuvole su Topolinia

Anni fa parlavo con il buon Lupigi via chat di Topolino. Lupigi ha fatto il corso di sceneggiatori Disney, cosa che gli ho sempre invidiato tantissimo, e mi ha raccontato di alcune regole ferree della scuola Disney, in merito alla scrittura di storia per i personaggi dello Zio Walt. Niente armi, niente cibo riconoscibile, niente situazioni di ansia, tutta una serie di paletti che non si possono oltrepassare, se si vuole scrivere qualcosa di pubblicabile (pure “Gosh!” è scomparso, perché è un modo gergale per dire “God!”).
La cosa, da un lato, mi ha fatto sorridere, mentre dall’altro un pò mi ha lasciato perplesso. Tutto sommato mi rendo conto che scrivere per dei bambini è difficile, ma non pensavo così tanto – ma qui andrebbe aperta una parentesi sulla qualità attuale di Topolino.
Comunque, che si tirasse brutta aria un pò me n’ero reso conto anche io che sono esterno all’ambiente. Basta ascoltare un pò in giro alle fiere dei fumetti o leggere tra le righe su qualche forum.
Poi tutto viene confermato – e con una certa amarezza, aggiungo – qui.

Annunci

9 Risposte to “Nuvole su Topolinia”

  1. Arcadia Says:

    Anche tu leggi il blog di Recchioni? Lo trovo abbastanza interessante (e poi, non so perché, ma il suo stile mi ricorda un po’ il tuo).

    PS: Off Topic. Mi è giunto l’invito a unirmi a Meet Your Messenger… ma come devo fare per accettare l’invito?

  2. therealzen Says:

    @Arcadia: ma niente. Ignoralo, è una cosa che non ho chiesto mica, è andata in automatico.

  3. erebel Says:

    Spetta che segnalo questo post a Taym (collezionista e lettore di Topolino da quando aveva 5 anni). 😉

  4. capricorn Says:

    Sono allibito… E vorrei tanto sapere chi ha detto quello che ha detto di Romano Scarpa.

    No dico ROMANO SCARPA!

    Ma stiamo scherzando??

  5. Tomo Says:

    “Topolino” non lo leggo più ormai da anni, ma mi dispiace sapere che versi in queste condizioni. Per fortuna ho tutti i numeri vecchi da poter far leggere ai miei figli.

    “Aiotto, aiotto sono… CRAK!”

  6. Tie Pilot Says:

    questa è “Il mistero della voce spezzata”! Diavolo,ho adorato quella storia! Usci’ nel 1994 o giu’ di lì,vero? da qualche parte ho l’albo originale!

  7. Tomo Says:

    E’ quella. L’ho citata perchè è cara anche al sardo a quanto ricordo 😉

  8. therealzen Says:

    @Tomo: ehm…davvero?

  9. Tomo Says:

    Boh, io ricordo che ogni volta che si citava “Topolino”, tu partivi con la storia di Aiotto, aiotto. Però forse ero io… uhm… non importa, comunque. 😛

I commenti sono chiusi.


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: