Luce in sala…

Essendo che sono sei mesi che vi ho rotto le scatole con questo spettacolo di magia, mi pare giusto fare due o tre considerazioni ora che la vicenda si è conclusa.
Prima di tutto non è stato un fallimento, ma neanche è andata bene come speravo. Un imprevisto tecnico al primo numero ha un pò inficiato la riuscita del tutto, perché una volta accaduto ha continuato a ronzarmi per la testa per tutto il tempo, colpendo un pò la concentrazione di cui avevo bisogno.
Non è andata male, sicuramente, ma alla fine ho pensato ad alcune cose che vado a esporre.
La prima è che, nonostante tutto, è stata una bella esperienza. Non tanto per un pubblico che ti applaude quando ti aspetti l’applauso – i pezzi musicali erano montati in modo che l’applauso scattasse. Certo, avessi fatto schifo dubito che l’avrebbero fatto… – , quanto per il salire sul palco e vedere il frutto del lavoro di mesi. Tutto quadra – problemi tecnici a parte -, tutto va al suo posto e qualcosa di tuo assume l’aspetto che volevi.
Quasi…
Perché, seconda considerazione, alla fine della costruzione del numero, di mio non c’era tutto quello che volevo. Il numero ha subito delle mutazioni dovute a esigenze tecniche, ma anche alla visione differente che avevo io, rispetto a chi mi istruiva, su quello che doveva essere portato sul palco. Non posso andare nello specifico, per ovvie ragioni, ma diciamo che la presentazione di alcuni numeri ha subito dei cambiamenti a volte per questioni tecniche, a volte per visioni artistiche contrastanti.
La lotta, diciamolo, è stata dura. La cosa più saggia che potevo fare, a quel punto, era rimboccarmi le maniche, buttare via tutto e ricominciare da capo.
Ma si sa: sono testardo. Ho continuato per la mia strada e alla fine ho portato sul palco un ibrido che, sebbene non sia brutto, stentavo a riconoscere completamente come mio.
Però…
Il giorno dopo non ho pensato ad altro. E anche quello dopo. E ora sono lì con un’idea fissa: riprovarci. Da capo, però. Con qualcosa di nuovo, ripartendo da zero. L’idea c’è. Mi pare buona. Devo solo mettermi al lavoro su musiche, abito e routine. Stavolta la strada dovrebbe essere più facile, in qualche modo.
In conclusione: grazie per avere chiesto. Mi dispiace non avere foto decenti della serata da mostrarvi, ma il fumo e l’illuminazione rendevano un incubo le foto. Però ho un DVD che ha ripreso tutto. Qualcuno di voi potrebbe riuscire a vederlo, prima o poi.
O magari ci si vede tutti al prossimo spettacolo, non si può mai sapere….

Annunci

10 Risposte to “Luce in sala…”

  1. Kabuki Says:

    YOU TUBE! YOU TUBE! YOU TUBE! YOU TUBE! YOU TUBE!

  2. SallyBrown Says:

    Alla fine, anche se no perfettamente riusciti, vedere i frutti dei nostri sforzi e del nostro lavoro di mesi è sempre una soddisfazione. e anche se non è riuscito perfettamente o il risultato non è proprio come ce lo aspettavamo, il desiderio di ritentare e rimettersi al lavoro è già un grande traguardo. vuol dire che tutto sommato non sei sulla strada sbagliata.

    leggere il tuo post mi ha dato coraggio per la prova di questa sera: primo incontro di preparazione e analisi delle foto in vista di una mostra che faremo qui a reggio in primavera: non nascondo che le foto che ho fatto in queste settimane non sono affatto come me le immaginavo, ma alla fine non è tutto da buttare. e poi, a forza di fotografare e provare, qualcosa di buono uscirà, o no?
    bacioni! 😀

  3. SallyBrown Says:

    ah, ovviamente non vedo l’ora di vedere il video della serata 😉

  4. Ripley Says:

    Anch’io facendo teatro, sai quanto scazzi ho fatto e quanti cazziatoni ho preso…
    Al tuo spettacolo mi sono divertita, anche grazie alle gag della mia vicina di posto ^^
    Però il “Sieg Heil” io me l’aspettavo, eh?
    😀

  5. erebel Says:

    Ecco, bravo. La ricerca della perfezione, dentro di noi, è il motore che muove il mondo! Al prossimo spero tanto di vederti! ^__^
    Baci!

  6. Lupigi Says:

    YoutubeYoutubeYoutubeYoutubeYoutubeYoutubeYoutubeYoutubeYoutubeYoutubeYoutubeYoutubeYoutubeYoutubeYoutubeYoutubeYoutubeYoutubeYoutubeYoutubeYoutubeYoutubeYoutubeYoutubeYoutubeYoutube.

    Oppure, mettilo su Youtube.

  7. Eowyn Says:

    Sei da ammirare, fosse anche solo per averci provato, e per avere la voglia e lo stimolo di riprovarci. Daidaidaidaidai, al prossimo GIURO che vengo!
    Mi accodo alla richiesta: youtube! 🙂

  8. Tomo Says:

    Bravo, bene, bis. Soprattutto bis, se è una cosa che ti è piaciuta e in cui ci hai messo passione.
    Ora devi solo trovare un rivale agguerrito e inventare una macchina che ti cloni a ripetizione. 😀

  9. Federico_BL Says:

    Bene, aspettavo il resoconto cazzarola. Mi spiace che non sia andato tutto come volevi ma la ricerca della perfezione fa parte di noi. Certo è che se ci sono state influenze esterne posso capire che ti roda. Cmq sono sicuro che in sala la gente sia rimasta più che soddisfatta. Ora attendiamo qualche video perbacco 😀

    F

  10. SallyBrown Says:

    se ti interessa: all’incontro fotografico mi sono presa un po’ di spalate di merx … sigh, io ci metto tuto il mio impegno :°°°°(

I commenti sono chiusi.


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: