It’me against myself

Novembre è stato, finora, un mese duro. Fatto di rabbia e problemi da risolvere. Lo spettacolo di magia – che dovrei finalmente dare il 30 di Novembre – si è rivelato essere ricco di ostacoli non tanto reali, quando causati da chi dovrebbe essere la guida.
Il lavoro in parte si è evoluto, in realtà è stato solo un cambio di visuale, ma le rogne sono sempre le stesse. E il risultato, soprattutto, al quale miro non è cambiato: devo andarmene da lì.
La cosa che, in parte, mi preoccupa è che sono carico di rabbia come non accadeva da lungo tempo. Mi sento come quando avevo 16 anni e odiavo la mia classe del liceo o quando di anni ne avevo 20 e odiavo l’università alla quale mi sono iscritto. E non saprei bene da cosa nasce, questa rabbia improvvisa. O meglio: potrei indicare diversi motivi, ma poi mi rendo conto io stesso che non si meritano tutta questa animosità.
Va così…

Annunci

4 Risposte to “It’me against myself”

  1. Garion Says:

    Cazzarola, come quando avevi 16 anni?! Allora bisogna che ci si senta per smadonnare un poco come ai vecchi tempi, hot dog, macchina da scrivere, tu seduto alla scrivania e io appoggiato al davanzale della finestra e non risparmiamo nessuno ^_^!

  2. Tie Pilot Says:

    Ti capisco benissimo.Mi sta capitando lo stesso.Ho bisogno di cambiare aria,e di un incarico importante.Fallo anche tu,fatti un viaggetto se puoi,aiuta moltissimo.

    Jack

  3. erebel Says:

    Sai bene quanto ti capisca. L’importante è canalizzare quella rabbia in energia costruttiva, e cambiare. Un abbraccio!

  4. SallyBrown Says:

    Beh, e mollare tutto no? se ti viene tanta rabbia, vattene davvero, invece di dirlo e basta 😛

I commenti sono chiusi.


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: