Dubbi dell’ultimo minuto…

Come ci si veste, a un festival letterario? Se devi incontrare un editore cosa indossi? Giacca e cravatta? Street? Grunge? Quelchecapita?
E che birra porto a Nick Hornby? Una Beck’s o un’italiana? E che italiana?
Che dico a quelli con cui parlo? Che mi fa cagare la produzione letteraria della mia terra perché parla spesso solo di pecore e pastori e resto fermamente convinto che si può parlare di casa senza farla apparire un incrocio tra “Radici” e “Il Padrino”?

Annunci

6 Risposte to “Dubbi dell’ultimo minuto…”

  1. Cla Says:

    Io portere Birra Raffo.

  2. Garion Says:

    Sono indeciso se consigliarti la Poretti o la Morena…

  3. Tie Pilot Says:

    ma che domanda fai,zen!

    Ichnusa,no?

    e cmq direi completo informale blu senza cravatta.

  4. kabuki72 Says:

    Rischia il tutto per tutto.
    Capelli tinti di viola, kimono con sopra ricamate le stelle e striscie americane, calzettoni e zoccoli, di quelli orrendi che la moda vuole imporre ora…

    Di sicuro faresti colpo e ti presenteresti come un tipo originale che sa cosa vuole.

  5. Olympia Says:

    da uomo ragno…no da zorro!

  6. Erebel Says:

    Mi piace la questione sulla “mia terra”. Fossi in te, userei il dubbio come arma a tuo vantaggio: chi è troppo sicuro, alla fine, rischia la figura del pallone gonfiato. 😉

I commenti sono chiusi.


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: